sabato 17 giugno 2017

Io #ragazzocopertina


Nel kit base di ogni Fashion Blogger, ad oggi c’è: conoscenza appassionata di fotografia o professionista, abbonamento a vita alla palestra cool per gli scatti estivi stile Mariano Di Vaio shirtless sulla barca a Positano, profilo Instagram e un guardaroba discreto.

Non essendo io un tipico Fashion Blogger 2.0, alle foto professionali ho sempre preferito quelle scattate a cose, luoghi, altri soggetti. Non perché mi vergogni, ma perché c’è questa magia che ogni foto che faccio, sembro sempre o appena svegliato, oppure appena sceso dal K2 dopo una scalata fata in giornata.


Eppure, anche io #FashionNerd, topino da Fashion Library, ho ceduto alla vanità e alle foto in studio.
Ho chiesto ad Alessandro Morino, ritrattista in erba davvero molto bravo, se si sarebbe prestato al “gioco” ed abbiamo scattato due serie di fotografie.


La prima, semplice semplice, mi ritrae con un look Jean Paul Gaultier x OVS, un maglione a righe che ho comprato dopo ore passate al freddo e al gelo di un 19 novembre 2016 davanti allo store in via Torino. Qui do sfogo al lato serio ma pagliaccio, con questo maglione a righe marinare sobrio, e degli occhiali da Mickey Mouse presi a 20€ su eBay rincorrendo l’onda di quelli di Lady Gaga assassina nel video di Paparazzi.




La seconda serie di fotografie, più complessa, si potrebbe chiamare “the Fashion and the Nerd”, una foto con i due me: da una parte il lato fashionable, quello tutto tirato, con un look di chiara ispirazione Lagerfeld, e dall’altra l’io casalingo e casereccio, quello che si sveglia alle 8 del mattino e, in tenuta da casa, dopo aver fatto colazione si mette al computer a scrivere articoli come “i trend dell’estate 2017” o “come vestirsi per…”.





Un po’ un gioco, un po’ una bella giornata, un po’ un’esperienza nuova. Vanità, vanità, anche i nerd della moda ne soffrono. E così anche io, inaspettatamente, sono diventato un ragazzo copertina. Almeno per un sabato pomeriggio.


Nessun commento:

Posta un commento